Interventi privati – interventi pubblici

Recupero edilizio, ricostruzione, rinnovamento urbano, sostituzione edilizia – Progetti, realizzazioni, proposte, tentativi

 

settembre 2012

S.Gregorio Magno

recupero S.Gregorio Magno

**********************************************************************

giugno 2012

viale Francesco Crispi – case ex-INCIS

***************************************************

s.Gregorio Magno

recupero S.Gregorio Magno

***************************************************

maggio 2012

        via Zara

INTERVENTI PUBBLICI

dicembre 2011 – giugno 2012

“I Cantieri della Ricostruzione Pubblica”.
L’iniziativa nasce  dall’esigenza, condivisa a vari livelli istituzionali, di diffondere in modo chiaro e dettagliato tutte le attività poste in essere dai soggetti attuatori per la ricostruzione del patrimonio pubblico, culturale ed ecclesiastico, gravemente danneggiato dal sisma del 6 aprile 2009, evidenziando le tempistiche degli interventi realizzati o da realizzarsi, finanziati con donazioni o fondi pubblici.
Con questo proposito sono stati allestiti a piazza Duomo, nel centro storico dell’Aquila, 38 pannelli illustrativi riguardanti i principali interventi di ricostruzione del capoluogo abruzzese. Dal palazzo del Governo (assurto a simbolo mediatico della distruzione) alla basilica di San Bernardino, dal palazzo di Giustizia di via XX settembre (una delle strade cittadine più danneggiate dal sisma) al Forte Spagnolo, da palazzo Madama alla Procura Generale (uno dei primi interventi conclusi insieme alla Fontana delle 99 cannelle) e tanti altri.
L’esposizione coinvolgerà inizialmente il centro storico dell’Aquila, con possibilità di replica in tutti i Comuni del ‘cratere sismico’ grazie alla possibilità di utilizzare pannelli removibili e aggiornabili a seconda del contesto spazio-temporale di riferimento. Si tratta, quindi, di un progetto ‘work in progress’ che procederà di pari passo con l’avanzamento dei lavori nei cantieri per tenere alta l’attenzione sulla ricostruzione del territorio abruzzese dopo il sisma.

da http://www.abruzzo.beniculturali.it

***********************************************************

marzo 2012

EX-MATTATOIO

Affidamento della progettazione esecutiva ed esecuzione di tutti i lavori e forniture necessari alla ristrutturazione dell’ex mattatoio comunale dell’Aquila da destinare a sede provvisoria del Museo Nazionale D’Abruzzo.

C.I.G.: 260820787F
Decreto di aggiudicazione del 01 Marzo 2012


************************************************************

Gli impegni assunti dal Commissariato, sono disattesi o non adeguatamente documentati?

Gli adempimenti programmati (progettazioni ultimate, gare d’appalto esperite, lavori ultimati) slittano? tardano? sono realizzati e non pubblicizzati? sono secretati?

Frattanto, la mostra dei “tabelloni illustrativi” dei 30 e passa interventi pubblicizzati (di cui è stato fatto tanto vanto anche presso il Sottosegretario Catricalà), giace mestamente in rovina sotto i Portici. E i tabelloni, progressivamente, diventano supporto di imbrattamento con la vernice e frasi ingiuriose.

A guardare il cronoprogramma aggiornato (da noi) ad oggi e lèggere le informazioni (non) aggiornate (dagli Autori) ….resta poco ottimismo.

Aspettiamo di ricevere buone notizie. “Work in progress”, come afferma il Commissario. Il tempo passa.

(AdB)

Porta Napoli – Inizio procedimento ottobre 2011

Finanziamento CarispAQ, 268.000 €,

tempo previsto di esecuzione 4 mesi

Fine lavori: gennaio 2012

**********************************************************

febbraio 2012

relative allo stato degli interventi pubblici di ricostruzione, sono rimaste aggiornate al 15 dicembre 2011. Nella presentazione del sito era contenuto l’impegno del Commissariato alla Ricostruzione ad un loro periodico aggiornamento.

… “Informare i cittadini, i turisti, i portatori di interesse, gli organi di informazione e le istituzioni tutte sugli interventi pubblici che si stanno realizzando per la ricostruzione del capoluogo abruzzese e dei Comuni del cratere, a partire dai monumenti più significativi della città dell’Aquila. E’ questo l’obiettivo della campagna di comunicazione “I Cantieri della Ricostruzione Pubblica”. L’iniziativa nasce dall’esigenza, condivisa a vari livelli istituzionali, di diffondere in modo chiaro e dettagliato tutte le attività poste in essere dai soggetti attuatori per la ricostruzione del patrimonio pubblico, culturale ed ecclesiastico, gravemente danneggiato dal sisma del 6 aprile 2009, evidenziando le tempistiche degli interventi realizzati o da realizzarsi, finanziati con donazioni o fondi pubblici.[…] Si tratta, quindi, di un progetto ‘work in progress’ che procederà di pari passo con l’avanzamento dei lavori nei cantieri per tenere alta l’attenzione sulla ricostruzione del territorio abruzzese dopo il sisma.”

Alla data odierna, secondo i cronoprogrammi contenuti nella scheda  di sintesi di ciascun intervento, avrebbero dovuto essere compiuti i seguenti adempimenti principali :

Chiesa di Santa Giusta Completamento progettazione definitiva, gara d’appalto esperita, progetto esecutivo, inizio della esecuzione dei lavori
Chiesa San Pietro di Coppito Completamento esecuzione dei lavori
Chiesa Anime Sante Completamento progettazione definitiva, gara d’appalto esperita, progetto esecutivo, inizio della esecuzione dei lavori
Forte Spagnolo Completamento gara d’appalto, esecuzione dei lavori
Palazzo Ardinghelli Completamento gara d’appalto, progetto esecutivo in fase di completamento
Palazzetto dei Nobili Completamento dei lavori
Teatro San Filippo Completamento progettazione definitiva, gara d’appalto esperita, progetto esecutivo, inizio della esecuzione dei lavori
Palazzo sede Provveditorato O.O.P.P. Completamento gara d’appalto, inizio della esecuzione dei lavori
Scuola De Amicis Completamento gara d’appalto, inizio della esecuzione dei lavori
Chiesa di San Vito alla Rivera Completamento progettazione definitiva, gara d’appalto esperita, progetto esecutivo, inizio della esecuzione dei lavori

I procedimenti stanno rispettando i crono programmi?

Se sì, sarebbe interessante che sul sito (aggiornato) e sui tabelloni illustrativi della attività del Commissariato fossero quanto meno indicati gli esiti delle Gare d’Appalto esperite, i nominativi delle Ditte Appaltarici, gli importi d’appalto, i nominativi dei Responsabili e dei Direttori dei lavori, i tempi contrattuali di esecuzione.

Se no…

***********************

gennaio 2012

Al Sottosegretario di Stato, Dott. Antonio Catricalà

e, per conoscenza,
al Commissario Vicario per la Ricostruzione, dott. Antonio Cicchetti,
al Vice Commissario Delegato alla Tutela dei Beni Culturali, ing. Luciano Marchetti
al Sindaco dell’Aquila, on. Massimo Cialente

Egregio Signor Sottosegretario,
ho avuto modo di leggere sul sito web http://www.commissarioperlaricostruzione.it la Sua lettera di ringraziamento al Commissario Vicario per la Ricostruzione, dott. Antonio Cicchetti, per  l’omaggio della pubblicazione illustrativa degli interventi pubblici di ricostruzione de L’Aquila. (29 dicembre 2011)
Mi permetto di sottoporLe un quadro sinottico di quegli interventi, in cui sono stati evidenziati i dati relativi alla durata del Procedimento (in mesi), al costo delle opere finanziate (in milioni di euro) e al cronoprogramma delle fasi salienti (progettazione definitiva, gara d’appalto, progettazione esecutiva, attuazione) di ciascuno di essi.

Inoltre, per alcuni di tali interventi, sono state affiancate nella medesima tabella sinottica, le informazioni riportate nelle 44 schede predisposte a suo tempo dal Mi.B.A.C. e dalla Direzione Regionale  BBCCPP per l’Abruzzo: si tratta, come Lei saprà, delle schede di Valutazione e censimento dei danni che furono predisposte in occasione del G8 dell’Aquila del 2009 e che furono sottoposte ai Capi di Stato partecipanti a quell’incontro, affinchè conoscessero e “adottassero” ciascun sito monumentale e ne consentissero, con i mezzi economici e tecnici dei loro Paesi, il recupero e la ricostruzione in tempi brevi.

A un esame, seppur sommario, dei dati così evidenziati e comparati, si possono rilevare alcune incongruenze nelle valutazioni  economiche e temporali, per gli interventi che sono compresi in entrambe le “liste”, e non solo: durata degli interventi di recupero non proporzionata all’entità del finanziamento; incongruenza delle fasi di progettazione esecutiva che viene prevista in momenti successivi all’espletamento delle gare d’appalto; carenza di informazioni sulle figure professionali coinvolte negli interventi con compiti di responsabilità dei procedimenti, controllo e coordinamento, ecc.

E di queste carenze e incongruenze si potrebbe chiedere ragione agli Enti che hanno redatto i medesimi documenti  senza, evidentemente, verificarne la congruità e la corrispondenza reciproca. In ciò, inficiando fortemente l’attendibilità delle informazioni tutte.

Sarà interessante comunque seguire, come peraltro Lei stesso auspica nella Sua lettera di apprezzamento, e come ci ripromettiamo di fare e di divulgare, l’evolversi nel tempo degli avanzamenti che ciascun intervento subirà (la linea rossa verticale segnerà l’inesorabile trascorrere del tempo).

Ciò esclusivamente nell’interesse del consolidamento della fiducia non solo della Comunità dell’Aquila, ma dell’intera popolazione italiana, che ripone grande interesse e speranza nella efficacia e tempestività degli interventi previsti.

Con osservanza
Adriano Di Barba
http://www.versolaquila.com

*************************************************************

La chiesa fu costruita dopo il terremoto del 1703, in ricordo delle vittime del sisma. La progettazione fu affidata all’architetto Carlo Buratti. La facciata è opera di Antonio Bucci, marmoraro di Pescocostanzo, su progetto dell’architetto Gianfrancesco Leomporri. Ai primi dell’Ottocento la chiesa fu completata con la realizzazione della cupola ad opera di Giuseppe Valadier.

Intervento di recupero e consolidamento strutturale

Finanziamento € 6.500.000,00

Stato procedimento: in fase di Gara

*********************************************************************************

Edificata a partire dal secolo XIII è affiancata sul lato orientale dalla chiesa di San Giuseppe dei Minimi, chiusa al culto dagli inizi del XX secolo. Nel 2008 diventa sede della parrocchia universitaria.

Intervento di restauro conservativo e consolidamento strutturale

Finanziamento € 2.900.000,00

Stato procedimento: in corso di esecuzione

***************************************************************

Intervento di recupero e consolidamento strutturale

Finanziamento € 1.700.000,00

Stato procedimento: in corso di esecuzione

***************************************************************

Intervento di consolidamento strutturale

Finanziamento €  10.530.000,00

Stato procedimento: progetto definitivo approvato

Schede pubblicate sul sito

http://www.commissarioperlaricostruzione.it/Informare/Interventi-pubblici

**********************************************

altri  ….. in cerca di adozione

Annunci

0 Responses to “Ricostruire”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




foto Yar Man, nov 2012

L’Aquila in diretta

webcam da www.MeteoAQuilano.it
da www.caputfrigoris.it

il sismografo di Massimo

che sia sempre "piatto" e giallo ! immagine "on-line" da http://www.laquilaemotion.it/sismografo/laquilaemotion/sismotion.html

Archivio post

Massimo Giuliani: “Il primo terremoto di Internet” (libro o e-book)



:: Acquista il libro di carta su Amazon
:: Acquista l'ebook su Amazon
:: Se non hai Kindle, nessun problema: clicca qui per sapere come leggere l'ebook.

Blog Stats

  • 156,565 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: