che sarà mai?

di Giusi Pitari, su FaceBook, 13 nov.

Adesso proprio basta! Fermatevi! Non potete fare della città quello che volete, per il semplice motivo che la città non è vostra. E non basta dire che ne risponderete di fronte alla storia, perchè ne rispondete con tutti noi. Partecipazione non vuol dire aprire un ufficio, ma darci un luogo che sia un laboratorio nel quale possiamo lavorare assieme, specialmente per i mega-progetti che ci sono caduti addosso senza che nessuno potesse proferire parola. E quando le parole sono venute dopo i misfatti, ci avete detto anche che siamo disfattisti. Ma siete voi che state “disfacendo” L’Aquila e non è più ammissibile. Capito?
La localizzazione del progetto C.A.S.E., le mega-rotonde, le varianti sud e nord, l’Ufo di Piazza D’Armi, la localizzazione dell’auditorium, i “non servizi” delle periferie, l’ex-mattatoio, la mobilità insostenibile …. l’elenco non finisce… mai. E poi la Madonna D’Appari … ma quella era la Provincia vero?
Che saranno mai due alberi tagliati, vero? E che sarà mai una montagna bruciata, vero? Che sarà mai uno scavo al Castello, vero? Che saranno mai “n” rotonde che non hanno risolto nulla? Che sarà mai fare tutto questo in una non città? Che sarà mai?

Annunci

2 Responses to “che sarà mai?”


  1. 1 Lucio Gialloreti 14 novembre 2012 alle 11:35

    Giusi , quel tuo “che sara’ mai” mi è doppiamente caro , in quanto era l’intercalare di una persona di famiglia scomparsa da un anno circa e a cui ,come personaggio aquilano, ho dedicato un post del mio blog; lui la usava per tutto : “beviamo un bichiere…che sarà mai?” Quindi la tua esemplificazione mi colpisce ancora di più ! 99 rotonde , alberi tagliati (era indispensabile un trattamento drastico del genere? altri sono i veri problemi), costruzioni in periferia a ruota libera ; quando sarà ampliata ancora , chi tornerà più in centro storico ? Una grande caleidoscopica ed arruffata periferia e una non Città! Ma tanto , che sarà mai!!


  1. 1 che sarà mai? | L'Aquila - Cerca News Trackback su 14 novembre 2012 alle 00:22

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




foto Yar Man, nov 2012

L’Aquila in diretta

webcam da www.MeteoAQuilano.it
da www.caputfrigoris.it

il sismografo di Massimo

che sia sempre "piatto" e giallo ! immagine "on-line" da http://www.laquilaemotion.it/sismografo/laquilaemotion/sismotion.html

Archivio post

Massimo Giuliani: “Il primo terremoto di Internet” (libro o e-book)



:: Acquista il libro di carta su Amazon
:: Acquista l'ebook su Amazon
:: Se non hai Kindle, nessun problema: clicca qui per sapere come leggere l'ebook.

Blog Stats

  • 156,039 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: