soprusi

“…questa camionetta militare rappresenta uno dei tanti soprusi che impediscono l’accesso alle nostre strade, è una delle miserie che il nostro territorio subisce ancora dopo il terremoto, ossia il diritto di abitare e vivere i nostri luoghi. questa immagine rappresenta uno dei tanti diritti negati. (perMassimo Prosperococco)”  da Barbara Vaccarelli, su FaceBook, 11 nov.

Caro Sindaco Massimo Cialente, questa mattina dopo due mesi, grazie a due miei amici sono finalmente riuscito con sacrificio, nel montare in una macchina e con in tasca il mio permesso arancione per disabili, valido in tutta Europa, abbiamo deciso di recarci per festeggiare in Piazza Duomo per un “caffè”. 
Il mio entusiasmo è stato frenato per l’ennesima volta alle ore 11,30 da un “sergentuccio” pieno di sè, al posto di blocco vicino al Cinema Massimo, gli mostro il permesso e gli dico che vado a posteggiare a Piazza Duomo; lui esordisce affermando che è una persona precisa e non mi faceva passare, anzi puntualizzava, cito sue parole “…ho mandato via decine di persone con quel permesso: questa è zona rossa e quel permesso non vale nulla; sono ordini del comando….” e nulla è servito precisare da parte mia che quella strada e Piazza Duomo fossero fuori dalla zona rossa ed io non volevo andare in zona rossa….non aggiungo altro, Sindaco, ma le chiedo per l’ennesima volta e spero che metta nero su bianco con una ordinanza se i disabili hanno il “diritto” di posteggiare, insieme ad tante altre auto, in Piazza! Le garantisco Sindaco che la prossima volta che mi recherò in centro e un “militare” pensando che L’Aquila sia Kabul mi blocca mi incateno in mezzo alla strada e chiamo la stampa di mezza Europa per rendere pubblica questa insostenibile e umiliante vergogna che dura da 3 anni.

 — presso L’Aquila …Abruzzo… Massimo Prosperococco.
Annunci

1 Response to “soprusi”


  1. 1 Lucio Gialloreti 12 novembre 2012 alle 19:58

    Da pendolare , mediamente settimanale , continuo a chiedermi : ma a che servono ancora le camionette e i militari ? Che li vedo lì a parlare a l cellulare e a fumarsi una sigaretta per ammazzare il tempo , opino..


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




foto Yar Man, nov 2012

L’Aquila in diretta

webcam da www.MeteoAQuilano.it
da www.caputfrigoris.it

il sismografo di Massimo

che sia sempre "piatto" e giallo ! immagine "on-line" da http://www.laquilaemotion.it/sismografo/laquilaemotion/sismotion.html

Archivio post

Massimo Giuliani: “Il primo terremoto di Internet” (libro o e-book)



:: Acquista il libro di carta su Amazon
:: Acquista l'ebook su Amazon
:: Se non hai Kindle, nessun problema: clicca qui per sapere come leggere l'ebook.

Blog Stats

  • 156,013 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: