ricostruire in 10 anni

Cambridge sprona, ricostruire in 10 anni

Architetto di origini italiane, ‘stupito da tesori dell’Aquila’

da ANSA, 1 apr. 
“Sono meravigliato dalla quantità di tesori, di chiese, di palazzi storici dell’Aquila. L’Italia, con le sue competenze, ce la può fare a ricostruirli. Anche in 10 anni”. A dirlo, durante una visita nella zona rossa del capoluogo d’Abruzzo a tre anni dal terremoto, è un architetto di origini italiane, Luca Leone, direttore del Cambridge Architectural Research.

“Sapevo che c’erano dei monumenti molto speciali ma sono sorpreso per la quantità del patrimonio”, spiega l’architetto, uno degli osservatori esterni al Forum Ocse che si è tenuto all’Aquila il 16 e 17 marzo scorsi e culminato con la presenza di Monti. Quanto ci vorrà per ricostruire il centro dell’Aquila? “Dalla nostra esperienza, sia in Italia sia all’estero, per una ristrutturazione e una rigenerazione totale di un centro come questo ci vogliono circa dieci anni”, spiega l’architetto durante il giro nel centro dell’Aquila insieme ad una delegazione di esperti stranieri che hanno preso parte al Forum Ocse. Dalle sue parole, nonostante la distruzione che gli si presenta intorno durante la visita il centro dell’Aquila, trapela un certo ottimismo: “L’Italia – afferma Leone – ha le competenze per farcela. Lo ha dimostrato in occasione della ricostruzione in Friuli e in Umbria”.

La due giorni del Forum all’Aquila, per il progetto dell’Ocse e dell’Università di Groningen sulla ricostruzione, è stata un ‘turning point’, un punto di svolta per la rigenerazione del territorio. “Questa è la mia impressione – conclude -, nonostante io sia stato al Forum un osservatore esterno. C’é stato infatti un vero impegno da tutte le parti, da fuori ma soprattutto dalla città, dai vari enti pubblici e dal governo stesso per dare avvio alla ricostruzione”.

Annunci

1 Response to “ricostruire in 10 anni”


  1. 1 Lucio Gialloreti 1 aprile 2012 alle 20:00

    Non vorrei essere irriverente , ma mi viene spontanea la battuta dello spot della “Lavazza”: “è arrivato un altro comico..!”


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




foto Yar Man, nov 2012

L’Aquila in diretta

webcam da www.MeteoAQuilano.it
da www.caputfrigoris.it

il sismografo di Massimo

che sia sempre "piatto" e giallo ! immagine "on-line" da http://www.laquilaemotion.it/sismografo/laquilaemotion/sismotion.html

Archivio post

Massimo Giuliani: “Il primo terremoto di Internet” (libro o e-book)



:: Acquista il libro di carta su Amazon
:: Acquista l'ebook su Amazon
:: Se non hai Kindle, nessun problema: clicca qui per sapere come leggere l'ebook.

Blog Stats

  • 154,830 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: