in caso di neve… fotovoltaico

” Impianti fotovoltaici nel progetto C.A.S.E.

E’ stata presentato oggi (11 nov 2010) con una conferenza stampa online il progetto di solarizzazione del Comune colpito dal terremoto nell’aprile del 2009. La potenza installata è 4,7 MW per una produzione annuale di circa 5,5 milioni di kWh, pari al fabbisogno energetico di 2.200 famiglie. Nel progetto coinvolte Enerpoint., Sharp Electronics Italia, Power One Italy e Troiani e Ciarrocchi.

Si è tenuta oggi a l’Aquila (11 novembre 2010), alla presenza dell’assessore Politiche e Servizi per la tutela e valorizzazione dell’ambiente Alfredo Morone e delle aziende appaltatrici, la Conferenza Stampa online per presentare i lavori di solarizzazione del Comune colpito dal terremoto nell’aprile del 2009.

Sono 148 gli edifici costruiti all’interno del progetto C.A.S.E. con impianti fotovoltaici già attivi, che garantiranno al Comune un’entrata annuale (per i prossimi 20 anni) di circa 180.000 €. Allo scadere del periodo, il Comune diventerà proprietario del 100% degli impianti fotovoltaici.

Gli impianti hanno una potenza installata di 4,7 MW e produrranno circa 5,5 milioni di kWh all’anno di energia pulita, pari al fabbisogno energetico di 2.200 famiglie, permettendo inoltre una riduzione annua di 3.000 tonnellate di anidride carbonica. Per portare a termine in tempi record un progetto così ambizioso, sono state coinvolte importanti aziende che operano nel settore del fotovoltaico: Enerpoint S.p.A., Sharp Electronics S.p.A Italia, Power One Italy S.p.A. e Troiani e Ciarrocchi S.r.l. 

Gli impianti sono stati progettati e costruiti da Enerpoint e Troiani e Ciarrocchi, impiegando i nuovi moduli Sharp da 235 Wp al silicio monocristallino ad alta efficienza ai quali sono stati affiancati gli inverter Power One a garanzia di un’efficienza di conversione corrente continua/alternata superiore al 97%.

Si è scelto di azzerare le emissioni di anidride carbonica della conferenza stampa, utilizzando un evoluto sistema di conferenze in diretta, offerto da Cisco, che ha permesso ai giornalisti di partecipare attivamente alla conferenza, pur restando in redazione.

I costi risparmiati si tradurranno in un pullmino per disabili donato alla città. Paolo Rocco Viscontini, Presidente e Amministratore Delegato di Enerpoint S.p.A, ha aperto i lavori della conferenza a cui hanno partecipato come relatori Alfredo Morone – Assessore Politiche e Servizi per la tutela e valorizzazione dell’ambiente di L’Aquila, Aldo Meneghelli – Amministratore Delegato Sharp Electronics S.p.A Italia, Paolo Casini – Vice presidente marketing Power One Italy SpA e Renato Ciarrocchi – Amministratore Troiani e Ciarrocchi Srl.

11 nov 2010

http://qualenergia.it

***************************************************

L’EFFETTO DELLA NEVE E DEL GHIACCIO

da http://www.consulente-energia.com

In caso di caduta di neve, perfino i pannelli solari inclinati di circa 30° rispetto all’orizzontale, come avviene alle latitudini italiane, trattengono la neve, specie se il pannello è già molto freddo o addirittura ricoperto di ghiaccio. Pertanto, i pannelli fotovoltaici devono essere liberati il prima possibile dalla neve per permetterne il regolare funzionamento, pena un calo sostanziale o totale nell’energia elettrica prodotta, oltre che per evitare eventuali danni meccanici – da parte della neve e/o del ghiaccio – ai pannelli ed alla struttura che li sorregge. Ciò è particolarmente importante alle altitudini elevate, dove la neve è presente per diversi mesi l’anno e non solo in pieno inverno e nel caso di sistemi integrati architettonicamente, più difficili da riparare. Il miglior modo per ovviare al problema della neve e del ghiaccio è la rimozione manuale con l’applicazione di prodotti chimici anti-ghiaccio, come quelli usati per i parabrezza delle auto, poiché eventuali cavi elettrici riscaldanti assorbirebbero troppa energia.

Tipo di impianto FV Massimo carico di neve
Su tetto a falda  1.400 N/m3
Su tetto piano 1.400 N/m3
A terra 1.400 N/m3
Su inseguitore monoassiale non adatto
Su inseguitore biassiale non adatto
Su pensilina 1.400 N/m3
  I valori limite consigliati del carico di neve per i vari tipi di impianto.  
Annunci

0 Responses to “in caso di neve… fotovoltaico”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




foto Yar Man, nov 2012

L’Aquila in diretta

webcam da www.MeteoAQuilano.it
da www.caputfrigoris.it

il sismografo di Massimo

che sia sempre "piatto" e giallo ! immagine "on-line" da http://www.laquilaemotion.it/sismografo/laquilaemotion/sismotion.html

Archivio post

Massimo Giuliani: “Il primo terremoto di Internet” (libro o e-book)



:: Acquista il libro di carta su Amazon
:: Acquista l'ebook su Amazon
:: Se non hai Kindle, nessun problema: clicca qui per sapere come leggere l'ebook.

Blog Stats

  • 153,308 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: