lettera aperta a Antonio Catricalà

di Adriano Di Barba, 18 gen

Al Sottosegretario di Stato, Dott. Antonio Catricalà

e, per conoscenza,
al Commissario Vicario per la Ricostruzione, dott. Antonio Cicchetti,
al Vice Commissario Delegato alla Tutela dei Beni Culturali, ing. Luciano Marchetti
al Sindaco dell’Aquila, on. Massimo Cialente

Egregio Signor Sottosegretario,
ho avuto modo di leggere sul sito web http://www.commissarioperlaricostruzione.it la Sua lettera di ringraziamento al Commissario Vicario per la Ricostruzione, dott. Antonio Cicchetti, per  l’omaggio della pubblicazione illustrativa degli interventi pubblici di ricostruzione de L’Aquila. (29 dicembre 2011)
Mi permetto di sottoporLe un quadro sinottico di quegli interventi, in cui sono stati evidenziati i dati relativi alla durata del Procedimento (in mesi), al costo delle opere finanziate (in milioni di euro) e al cronoprogramma delle fasi salienti (progettazione definitiva, gara d’appalto, progettazione esecutiva, attuazione) di ciascuno di essi.

Inoltre, per alcuni di tali interventi, sono state affiancate nella medesima tabella sinottica, le informazioni riportate nelle 44 schede predisposte a suo tempo dal Mi.B.A.C. e dalla Direzione Regionale  BBCCPP per l’Abruzzo: si tratta, come Lei saprà, delle schede di Valutazione e censimento dei danni che furono predisposte in occasione del G8 dell’Aquila del 2009 e che furono sottoposte ai Capi di Stato partecipanti a quell’incontro, affinchè conoscessero e “adottassero” ciascun sito monumentale e ne consentissero, con i mezzi economici e tecnici dei loro Paesi, il recupero e la ricostruzione in tempi brevi.

A un esame, seppur sommario, dei dati così evidenziati e comparati, si possono rilevare alcune incongruenze nelle valutazioni  economiche e temporali, per gli interventi che sono compresi in entrambe le “liste”, e non solo: durata degli interventi di recupero non proporzionata all’entità del finanziamento; incongruenza delle fasi di progettazione esecutiva che viene prevista in momenti successivi all’espletamento delle gare d’appalto; carenza di informazioni sulle figure professionali coinvolte negli interventi con compiti di responsabilità dei procedimenti, controllo e coordinamento, ecc.

E di queste carenze e incongruenze si potrebbe chiedere ragione agli Enti che hanno redatto i medesimi documenti  senza, evidentemente, verificarne la congruità e la corrispondenza reciproca. In ciò, inficiando fortemente l’attendibilità delle informazioni tutte.

Sarà interessante comunque seguire, come peraltro Lei stesso auspica nella Sua lettera di apprezzamento, e come ci ripromettiamo di fare e di divulgare, l’evolversi nel tempo degli avanzamenti che ciascun intervento subirà (la linea rossa verticale segnerà l’inesorabile trascorrere del tempo).

Ciò esclusivamente nell’interesse del consolidamento della fiducia non solo della Comunità dell’Aquila, ma dell’intera popolazione italiana, che ripone grande interesse e speranza nella efficacia e tempestività degli interventi previsti.

Con osservanza
Adriano Di Barba
http://www.versolaquila.com

(elaborazione grafica ADB, collaborazione di Luciano BelliLaura)

catricala-ringrazia

Advertisements

4 Responses to “lettera aperta a Antonio Catricalà”


  1. 1 Tito 18 gennaio 2012 alle 16:32

    Caro Adriano, secondo me, Catricalà non solo non leggerà questa tua bellissima lettera, ma non avrà letto neanche quella di Cicchetti ed il ” ringraziamento ” sarà partito da un qualche collaboratore nel rispetto di una prassi formale tra istituzioni altrimenti avrebbe richiesto ulteriori e più puntuali precisazioni. Speriamo che risponda con coscienza a questa tua e, soprattutto, agli aquilani.
    Ciao,
    Tito

    • 2 adrianodibarba 19 gennaio 2012 alle 08:43

      so perfettamente, Tito, come vanno le cose nelle “segreterie pubbliche” e perciò non mi illudo. Tuttavia, hai presente: “…parlare a suocera, perchè nuora intenda….” ?… e gli altri nei MAP

  2. 3 Lucio Gialloreti (@LucioGialloreti) 18 gennaio 2012 alle 19:04

    Direi giusto ed opportuno seguito alla nota di apprezzamento da parte del Sottosegretario ..! E che ne siano a conoscenza …gli altri destinatari !


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




foto Yar Man, nov 2012

L’Aquila in diretta

webcam da www.MeteoAQuilano.it
da www.caputfrigoris.it

il sismografo di Massimo

che sia sempre "piatto" e giallo ! immagine "on-line" da http://www.laquilaemotion.it/sismografo/laquilaemotion/sismotion.html

Archivio post

Massimo Giuliani: “Il primo terremoto di Internet” (libro o e-book)



:: Acquista il libro di carta su Amazon
:: Acquista l'ebook su Amazon
:: Se non hai Kindle, nessun problema: clicca qui per sapere come leggere l'ebook.

Blog Stats

  • 151,847 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: