29 dicembre

di Massimo Alesii, da FaceBook,

Ora che ci sarebbe da dire… si tace sui blog, sui social networks, nei bar, nei centri commerciali, nelle agghiaccianti vie silenziose della mia Ciittà. Tacciono, si rintanano, si scherniscono, gli uomini depositari delle responsabilità. Malcelati dal clima festaiolo, ricevono auguri a iosa sulle loro bacheche dalle quali non trapela una notizia che sia una che abbia un senso per la loro Comunità. Hanno diritto al loro Natale si direbbe, eppure la sensazione che non abbiano più parole da somministrare al popolo è forte, fortissima in queste ore. Chi l’avrebbe mai detto che un Sindaco post comunista avrebbe emulato mister B con una telefonata in diretta al Consiglio Comunale per rassenerare gli animi dalla “lontanissima” ROMA, chi poteva immaginare che un berlusconiano d’acciaio come il Presidente Chiodi sarebbe stato “piegato” in mezz’ora dalle nuove regole del “colle” e della Ragioneria dello Stato, che forse ignorava…

Se il 7 aprile 2009 avessero visto tutto questo, i miei concittadini avrebbero forse intuito meglio il loro triste futuro. Non ci restava che piangere, e lo abbiamo fatto, silenziosi, con dignità, nascosti nelle tende o in case lontane di un mare amaro…non potevamo che urlare, e lo abbiamo fatto, rompendo la più antica delle nostre tradizioni, la sobrietà; non potevano non firmare una proposta di legge d’iniziativa popolare che ci restituisse certezza e dignità di italiani, e anche questo abbiamo fatto in nome del popolo italiano. Caro Presidente Monti, abbiamo letto che la Sua gentile Signora fa doverosamente la spesa al mercato ogni mattina nella sua città così come noi, i nostri genitori, nonno e trisavoli hanno fatto per secoli da queste parti… Amministrare lo Stato è in fondo la spesa di quelle massaie secolari che ci hanno garantito di crescere ed esistere qui come nel mondo. In fondo a noi manca solo quello: la nostra PIAZZA, la nostra CITTA’.

Buone Feste Presidente, buone feste Commissario, Buone Feste Sig. Sindaco !

Annunci

0 Responses to “29 dicembre”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




foto Yar Man, nov 2012

L’Aquila in diretta

webcam da www.MeteoAQuilano.it
da www.caputfrigoris.it

il sismografo di Massimo

che sia sempre "piatto" e giallo ! immagine "on-line" da http://www.laquilaemotion.it/sismografo/laquilaemotion/sismotion.html

Archivio post

Massimo Giuliani: “Il primo terremoto di Internet” (libro o e-book)



:: Acquista il libro di carta su Amazon
:: Acquista l'ebook su Amazon
:: Se non hai Kindle, nessun problema: clicca qui per sapere come leggere l'ebook.

Blog Stats

  • 155,237 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: