murature storiche

L’Aquila: MURATURE  STORICHE FATTE A REGOLA D’ARTE

da http://www.asca.it, 15 dic.

Le murature aquilane sono, nella maggior parte dei casi, manufatti di qualita’, realizzati con sapienza e a regola d’arte, spesso tenendo conto anche del rischio sismico del territorio. I costruttori dell’Aquila storica erano artigiani che utilizzavano i materiali presenti in loco ed avevano sperimentato diversi accorgimenti per ridurre la vulnerabilitasismica. I gravi danni che esse hanno subito nel terremoto del 2009 si devono soprattutto alle molteplici trasformazioni che gli edifici aquilani originari hanno subito nel corso dei secoli, con nuove aperture e tamponamenti precari che hanno indebolito la resistenza degli apparati murari. E’ quanto e’ emerso nella giornata di studio ”Le murature e il rischio sismico: sperimentazioni a confronto. Proposte per L’Aquila”. ”Nella valutazione della resistenza delle murature storiche – hanno sostenuto gli esperti – e’ diffusa la convinzione che il modello di muratura ideale sia legato alla presenza di blocchi squadrati, bene ingranati e legati con malta di ottima qualita’. Condizione questa che da sola e’ sufficiente a relegare gran parte delle murature storiche, e quindi anche quelle aquilane, in una categoria secondaria”. Eppure, hanno osservato, ”l’edilizia storica locale, pur avendo subito danni gravissimi dal sisma del 6 aprile 2009, ha manifestato risorse di resistenza importanti, rispetto alle quali la muratura ha svolto un ruolo determinante”. Per il recupero della muratura aquilana sono pero’ in molti casi necessarie tecniche di rinforzo, individuate grazie anche alle nuove conoscenze acquisite in quasi tre anni di ricerche sugli effetti del terremoto dell’Aquila. Per questo, il convegno odierno sta elaborando linee guida al servizio di progettisti e tecnici impegnati nella ricostruzione della citta’ e del territorio del ”cratere”, con indicazioni per garantire la qualita’ delle murature e il modo migliore per rinforzarle.

Sono stati illustrati anche i risultati del progetto ”Sisma Abruzzo” che la Direzione regionale dei Beni culturali e Paesaggistici dell’Abruzzo sta portando avanti, col supporto scientifico di professori delle Universita’ dell’Aquila, Chieti/Pescara, Perugia, Reggio Calabria, Padova e Genova.

Consiste nella valutazione della vulnerabilita’ e verifica sismica del patrimonio architettonico tutelato di proprieta’ demaniale.

L’Abruzzo e’ la prima regione in Italia a realizzare una simile mappatura. ”Con questa giornata di studio abbiamo voluto aprire un percorso di conoscenza – ha esordito il direttore regionale ai Beni culturali e Paesaggistici dell’Abruzzo, Fabrizio Magani – e di valutazione della sicurezza sismica quale premessa alla progettazione degli interventi di manutenzione e restauro.

Dall’esperienza di lavoro con gli atenei italiani ed i partner tecnici, e’ nata l’idea di questa riflessione aggiornata sulle sperimentazioni condotte sulla tessitura muraria aquilana”. Il Sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, ha auspicato interventi come quello per l’ex Convento di San Domenico. Un plauso all’iniziativa e’ stato espresso dal presidente dell’Ance L’Aquila, Gianni Frattale: ”Ora queste preziose esperienze dovranno essere messe a disposizione della ricostruzione e le imprese, e’ la raccomandazione che faccio, devono operare nel rispetto scrupoloso della progettazione, delle schede tecniche e della posa in opera”.

Annunci

0 Responses to “murature storiche”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




foto Yar Man, nov 2012

L’Aquila in diretta

webcam da www.MeteoAQuilano.it
da www.caputfrigoris.it

il sismografo di Massimo

che sia sempre "piatto" e giallo ! immagine "on-line" da http://www.laquilaemotion.it/sismografo/laquilaemotion/sismotion.html

Archivio post

Massimo Giuliani: “Il primo terremoto di Internet” (libro o e-book)



:: Acquista il libro di carta su Amazon
:: Acquista l'ebook su Amazon
:: Se non hai Kindle, nessun problema: clicca qui per sapere come leggere l'ebook.

Blog Stats

  • 153,183 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: