Ma ve la ricordate L’Aquila?

di Giampaolo Colletti, su http://www.ilfattoquotidiano.it, 4 ottobre 2011

Una domanda provocatoria quello del titolo di questo post, ma siamo ora in un momento in cui i riflettori si sono completamente spenti sulla tragedia aquilana. Tuttavia le restanti veline (e vetrine) ministeriali non sono in grado di offuscare lo sdegno, il senso di frustrazione e di abbandono di una comunità che non riesce a ritrovare le sue strade, il suo centro storico, la sua identità. “Andiamo continuamente a caccia di un pezzetto di identità perduta e lottiamo per comunicare le nostre storie, perché accarezziamo un giorno il sogno di poter tornare”, ha affermato Silvia Mantini, docente all’Università dell’Aquila durante l’anteprima della proiezione di From Zero: vita nelle tendopoli, che si è tenuta alla Feltrinelli di Pescara. Quasi cento presenze. E molti aquilani, alcuni ancora sfollati. “All’Aquila non ci sono più le tende ma molte cose sono rimaste come allora. D’altronde il centro storico è ancora chiuso, vietato alla sua cittadinanza”, racconta Maria Rosaria La Morgia, giornalista del Tg3 Abruzzo e moderatrice dell’incontro.

Aggiunge Mantini: “In università abbiamo studenti eroici, che studiano da due anni senza una biblioteca, senza una mensa, senza servizi. Anche gli insegnanti sono eroi, perché anche fare una semplice fotocopia diventa una fatica enorme”. Le cose non vanno bene, anche se nessuno lo sa. La professoressa Mantini racconta che quando va in giro per l’Italia o all’estero e dice di essere aquilana le dicono: “Sei dell’Aquila? Poveretta, mi spiace quello che è accaduto, una tragedia. Ma adesso state tutti bene, vero??

E come può star bene una comunità senza identità, spogliata della sua terra? Anche per questo è fondamentale mantenere alta l’attenzione. Anche perché – richiedo – quando avete sentito riparlare in tv o sui giornali dell’Aquila negli ultimi tempi? Così a presidiare la memoria ci penserà la Rete composta da centinaia di web tv e di blog. Insieme per ricordare L’Aquila. Lo faranno sul web “a rete unificata”  giovedì 6 ottobre dalle ore 10, esattamente a due anni e mezzo dalla tragedia del terremoto, trasmettendo From Zero: vita nelle tendopoli, la prima web-series girata da quattro registi italiani nell’inverno 2009 nella tendopoli di Centicolella e trasmessa su Al Jazeera English (e preciso soltanto su Al Jazeera English). Per rilanciare la trasmissione embeddando il codice sul proprio portale occorre inviare una mail a info@altratv.tv

[…..]

Annunci

0 Responses to “Ma ve la ricordate L’Aquila?”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




foto Yar Man, nov 2012

L’Aquila in diretta

webcam da www.MeteoAQuilano.it
da www.caputfrigoris.it

il sismografo di Massimo

che sia sempre "piatto" e giallo ! immagine "on-line" da http://www.laquilaemotion.it/sismografo/laquilaemotion/sismotion.html

Archivio post

Massimo Giuliani: “Il primo terremoto di Internet” (libro o e-book)



:: Acquista il libro di carta su Amazon
:: Acquista l'ebook su Amazon
:: Se non hai Kindle, nessun problema: clicca qui per sapere come leggere l'ebook.

Blog Stats

  • 153,177 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: