spottone

COMUNE DELL’AQUILA – Ufficio stampa
L’Aquila, 13 settembre 2011

GIUNTA COMUNALE
APPROVATO PROTOCOLLO PER GESTIONE CENTRI DI COMUNITÀ IN AREE CASE
La giunta comunale ha approvato il protocollo d’intesa per la gestione dei “Centri di comunità” che verranno realizzati dalla Caritas all’interno delle aree polifunzionali del progetto C.a.s.e..
La delibera è stata presentata dall’assessore alle Politiche sociali Stefania Pezzopane su proposta del sindaco Massimo Cialente.
Le strutture verranno realizzate nelle aree C.a.s.e. di Roio Poggio, Cese di Preturo e Sassa Nucleo Industriale e verranno gestite dalla Caritas attraverso la “Fondazione diocesana don Natale Chelli”, cui vengono cedute dall’amministrazione comunale in comodato d’uso gratuito per 20 anni.
I Centri di Comunità “avranno carattere sociale – come recita la   delibera – e saranno caratterizzate da ampi saloni funzionali, quali luoghi per la promozione di attività sociali, culturali, pastorali e ricreative pensati per rafforzare il tessuto sociale”.
“Attraverso questo atto, richiesto dalla stessa Caritas, – ha dichiarato il sindaco Cialente – speriamo possano finalmente partire i lavori per la realizzazione dei centri polifunzionali a servizio dei nuovi quartieri del progetto C.a.s.e. . Si tratta di strutture – ha proseguito il primo cittadino – che rivestono un’importanza fondamentale ai fini sociali e aggregativi nei quartieri di nuovo insediamento. Auspico, inoltre, che con questo provvedimento si possa sbloccare anche l’iter legato alla realizzazione del Centro per le disabilità gravi della fondazione Dopo di noi a Pagliare di Sassa”.
“Con questa deliberazione – ha dichiarato l’assessore alle Politiche sociali Stefani Pezzopane – andiamo a ribadire le intenzioni dell’amministrazione comunale, già espresse con precedenti atti, anche dell’assessore alla Ricostruzione Pietro Di Stefano, relative alla realizzazione di strutture a valenza socio aggregativa nelle aree del progetto C.a.s.e, da affidare alla Caritas a condizione che la gestione sia aperta alle associazioni locali per attività sociali, culturali e ricreative”.
La giunta comunale ha approvato anche il regolamento condominiale per gli insediamenti del progetto Case e dei Map. “Il regolamento – ha dichiarato il sindaco Cialente – non si riferisce, al momento, a quote condominiali, per le quali è in fase di redazione una nuova ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri, su proposta del Comune.   Si sofferma invece – ha proseguito il sindaco – su regole e disciplinari che fanno riferimento alla garanzia e alla tutela della quiete pubblica, all’igiene e al decoro degli spazi condominiali e al rispetto delle norme della civile convivenza”. Il documento verrà ora trasmesso al consiglio comunale per l’approvazione definitiva.

Annunci

2 Responses to “spottone”


  1. 1 Luciano B. L. 14 settembre 2011 alle 16:49

    Le case del Progetto C.A.S.E. si stanno svuotando continuamente. Secondo i dati pubblicati ieri dalla S.G.E., le persone presenti in questi quartieri periferici senza servizi sono solo 13.341. Anziché 14.640 se tutte le 183 case costruite dalla protezione civile (capaci d’ospitare 80 persone l’una) fossero tutte occupate. Significa che milletrecento persone se ne sono andate via da questi insediamenti. Nessuno sa se questa diaspora riguarda tutte le 19 “new town” di B&B oppure se concentrata in una sola, ad esempio a SassaNucleoIndustriale, giacché se così fosse, tutte le 16 case di questo C.A.S.E. sarebbero vuote.
    Adesso si provvede a realizzare dei servizi in alcune di queste “riserve indiane” dove sono stati deportati i cittadini dalle loro case gravemente danneggiate. Ed ancora inagibili. Perché da provvisorie, ma durature, le case realizzate con il benestare del Sindaco Cialente anche all’estrema periferia della città stanno forse per diventare DEFITIVE?
    Cmq, in campagna elettorale … Fiat voluntas … caritas …! Come sempre.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




foto Yar Man, nov 2012

L’Aquila in diretta

webcam da www.MeteoAQuilano.it
da www.caputfrigoris.it

il sismografo di Massimo

che sia sempre "piatto" e giallo ! immagine "on-line" da http://www.laquilaemotion.it/sismografo/laquilaemotion/sismotion.html

Archivio post

Massimo Giuliani: “Il primo terremoto di Internet” (libro o e-book)



:: Acquista il libro di carta su Amazon
:: Acquista l'ebook su Amazon
:: Se non hai Kindle, nessun problema: clicca qui per sapere come leggere l'ebook.

Blog Stats

  • 153,274 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: