brandelli

“ … ormai sto alle c.a.s.e. ; sì, mi sono ambientato. Mica si sta male, siamo a un passo dalla campagna. E poi si è creata una bella atmosfera coi vicini. Gente prima sconosciuta, adesso stiamo bene insieme…”

“ … forse tra un po’, mi rimandano a lavorare in città. Non ne posso più di pendolare: 3 ore di viaggio al giorno, se va bene…”

“ … quei cassettoni barocchi, proprio non c’entravano niente, con la chiesa romanica! Hanno fatto bene a levarli…”

“ … abitavo in una casa bellissima, col giardino. Stavamo in affitto, ma pensavamo di comprarcela. Poi la trattativa si è interrotta, volevano troppi soldi e poi ce ne sarebbero voluti molti altri, per rimetterla a posto. Poi l’ha presa un altro. La stava ristrutturando; poi è venuto il terremoto. Ora è da abbattere…”

“ … In assemblea non ci vado più. Tengo altro da pensà… Dobbiamo formare il consorzio, co’ tutta quella gente!. 3 palazzine. 9 milioni; addo’ li trovemo?…”

“ … La più bella era S.Silvestro. Ci andavo spesso…E pure a S.Pietro…”

“ … Liberty? Dove? Ah, a Viale Collemaggio, a via Nizza!!! Sì, ma quelle villette facevano schifo: scomode… e poi quei giardinetti abbandonati!…”

“ … I cassettoni barocchi erano una testimonianza importante dell’architettura e dell’artigianato locale. La storia dei monumenti è fatta di sovrapposizioni, rifacimenti, dissonanze…”

“ … Ogni tanto vado a rivedere casa mia, di nascosto, in Zona Rossa. Mi meraviglia sempre vedere quante bandiere sono rimaste appese alle finestre delle case…! Non ci avevo mai fatto caso, prima. E poi, i manifesti rimasti attaccati ai muri, senza le date, li leggo, mi fanno trasalire: che sia stato solo un brutto sogno?…poi mi ricordo….”

“ … quel giorno il Sindaco, in piazza Palazzo, ha perso un’occasione unica. Da quel giorno avrebbe potuto mettersi alla testa della cittadinanza…interloquire, ascoltare, farsi vedere lì ogni giorno. sarebbe stato il “sindaco della ricostruzione”.  Invece così… schiaffi da tutte le parti…”

“ … speriamo che la demoliscono, la Fontana Luminosa… fa schifo”

“ … comitati e comitatini non arriveranno a nulla. Solo tempo ed energie sprecate. Divisione, spaccature, ricerca di visibilità. Solo l’organizzazione dei partiti può aiutare a risolvere  i problemi complessi…Infatti, la raccolta delle firme per la Legge di iniziativa popolare è riuscita…. ”

“ … non s’è più visto, né sentito più. E’ tanto.  Sta alle c.a.s.e.. C’avrà dafà…”

 “ … non è come stare al campeggio! Non stiamo a giocà!  Non abbiamo il tempo per fare tutto, il quotidiano, come tutti, come negli altri posti: prendi e lascia i figli, lavora, vai al mercato, ricordati la lavanderia, passa dal dottore…. Mica possiamo fare solo le manifestazioni?…”

“ … Lo so. Nel resto d’Italia non se lo immaginano nemmeno cosa vuol dire avere i blocchi dei militari e le transenne, pensano che la zona rossa sia un’area pedonale a traffico limitato…Noi c’abbiamo fatto l’occhio. E pure alla DIGOS che sta dappertutto, a ogni angolo te li trovi…”

“ … I libri della Biblioteca stanno a magazzino nella zona industriale; la Biblioteca la rifaranno dov’era la Prefettura. E la Biblioteca al Corso?…. Le opere che stavano al Castello le metteranno nell’ex Mattatoio (quando sarà). …. Le opere lignee? Che opere lignee?…”

“ … Sì; mi prenderò un po’ di vacanze; c’ho bisogno di “staccare”. Mi devo ricordare d’avvertire che staremo fuori dalle c.a.s.e. Se scoprono che siamo partiti senza avvertire, sono capaci di farci passare un guaio…”

“ … ‘N altro bussolotto di legno in mezzo alle palle? Dietro S.Bernardino? E chi lo sa’ chi ce l’ha messo, a che serve… Non dicono gnente; ‘na mattina vai, e te li trovi fatti. … Già ce ne steano ddù che stanno sempre chiusi…”

Brandelli di conversazione a un tavolo di campagna. Brandelli di città. La pecora “aju cutturu”, a brandelli, era buonissima.

Adriano Di Barba, 12 lug.

0 Responses to “brandelli”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




foto Yar Man, nov 2012

L’Aquila in diretta

webcam da www.MeteoAQuilano.it
da www.caputfrigoris.it

il sismografo di Massimo

che sia sempre "piatto" e giallo ! immagine "on-line" da http://www.laquilaemotion.it/sismografo/laquilaemotion/sismotion.html

Archivio post

Massimo Giuliani: “Il primo terremoto di Internet” (libro o e-book)



:: Acquista il libro di carta su Amazon
:: Acquista l'ebook su Amazon
:: Se non hai Kindle, nessun problema: clicca qui per sapere come leggere l'ebook.

Blog Stats

  • 170.752 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: