due città distrutte…

…. quale ricostruire?


Nota: la ripresa dal satellite è del luglio-agosto 2009. Poi sono venute le c.a.s.e., i M.A.P.,  i M.U.S.P….. e altre Meraviglie

Annunci

2 Responses to “due città distrutte…”


  1. 1 Luciano B. L. 23 giugno 2011 alle 15:53

    prima di passare alla visualizzazione in Google Maps, converrebbe provare altre emozioni ad esempio esplorando una navigazione non solo zenitale, ovvero statica. Se sono attivati certi “livelli” di conoscenza disponibili, ad esempio come quelli degli edifici 3D fotorealistici. Vorrei inserirne uno. Inoltre, si può avere altra consapevolezza globale dalle “immagini storiche”. Ed ancora, volendo si può attivare Street View per fare un giro virtuale, prima dell’evento, anche in zona rossa.
    Cmq, non voglio smacchiare i giaguari esaltando le doti di questo programma, ma intendo proporlo agli “urbanisti” curio-si e/o si-curi di “policentricità” e/o inamovibilità. Vedrebbero almeno il “rilievo” evitando di seminare ovunque – prima – villette, palazzine, palazzoni, capannoni, centri commerciali, allottamenti, e poi, C.A.S.E., M.A.P., P.A.T., M.U.S.P., M.E.P., nonché varianti al PRG in area cimiteriale ovviamente cassate dal TAR e financo dal Consiglio di Stato.

  2. 2 Luciano B. L. 23 giugno 2011 alle 16:00

    Dopo aver “visto” la città MONOCENTRICA e BIFRONTE possiamo cercare di capire come “distruggerla” volutamente, scientemente ed amorevolmente.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




foto Yar Man, nov 2012

L’Aquila in diretta

webcam da www.MeteoAQuilano.it
da www.caputfrigoris.it

il sismografo di Massimo

che sia sempre "piatto" e giallo ! immagine "on-line" da http://www.laquilaemotion.it/sismografo/laquilaemotion/sismotion.html

Archivio post

Massimo Giuliani: “Il primo terremoto di Internet” (libro o e-book)



:: Acquista il libro di carta su Amazon
:: Acquista l'ebook su Amazon
:: Se non hai Kindle, nessun problema: clicca qui per sapere come leggere l'ebook.

Blog Stats

  • 154,168 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: