p.a.l.a.f.i.t.t.e.

un commento su “isolatori sismici… rieccoli”  che merita un post

di Luciano Belli Laura

Invece, la mia modesta documentazione del Progetto C.A.S.E. è semplicemente GRATUITA (vedi sito).

sites.google.com/site/lucianobellilaura/
bellilaura.luciano@gmail.com
87.0.73.44
Cmq, intendevo solo commentare la notizia delle indagini sugli isolatori antisismici.
Come sempre la giustizia farà giustizia di queste presunte “frodi”. Putroppo, però, emerge solo la punta della grande “abbuffata” fatta a danno degli Aquilani colpiti dal sisma da parte di chicchessia se la rideva o semplicemente se ne fregava le mani sperando di riempirle con i proventi di appalti e subappalti (qui lievitati dal 30 al 50%).
Mi riferisco alla megagalattica fornitura del calcestruzzo autocompattante (novità quasi esclusiva di Colabeton spa della famiglia Colaiacovo di Gubbio, ma con impianti a Coppito).
Mi riferisco alla fornitura dei “pilastroni” in ferro predisposti anche da una ditta aquilana (Edimo Spa), ma di provenienza Marcegaglia Doc.
Mi riferisco alla lievitazione dei costi di tutta la struttura delle piastre antisismiche che appare staticamente sproporzionata rispetto alle “leggere” costruzioni temporaneee, ovvero provvisorie ma durature, utilizzate per l’infinita emergenza. A quelle progettate, dirette e collaudate dall’ingegnere Gian Michele Calvi di Pavia, in deroga a tutte le norme ed alle semplici consuetudini, nonché senza senso.

Se si esclude quello di un loro recupero dopo la demolizione delle attuali soprastanti casette per riutilizzarle sostenendo ben altre strutture edilizie (per turismo ed altro) ben più “remunerative” e durature delle attuali (giacché evidenziano innumerevoli inconvenienti impiantistici e di finitura).
Perciò, nel pregustare la caduta dei due Sansone, spero in quella altrettanto rovinosa di molti altri “filistei”.

L.B.L.

Annunci

3 Responses to “p.a.l.a.f.i.t.t.e.”


  1. 1 Luciano B. L. 12 gennaio 2011 alle 01:41

    Ribadendo il concetto, chiarisco che nell’attesa che la Giustizia faccia giustizia della presunta “frode” si dovrebbe considerare interamente la colossale “abbuffata” speculativa messa in atto con finalità risolutive dell’emergenza abitativa dopo il terremoto a L’Aquila. Cmq in post, diversamente da un semplice commento, avrei considerato anche altri aspetti collegati.
    Ovvero, l’assoluta mancanza del consuntivo finale dei costi di realizzazione delle p.a.l.a.f.i.t.t.e.! Giacché, la Protezione civile non ha più aggiornato il prospetto dei costi esibito al 13 agosto 2010 [http://www.protezionecivile.it/cms/view.php?dir_pk=288&cms_pk=18525], cioè sei mesi dopo aver ultimato i lavori. Senza le spese tecniche (per progettazione, direzione lavori e collaudi) effettivamente sostenute dal Consorzio ForCase del Calvi e con l’omissione dell’onere d’esproprio dei terreni, questo prospetto ci dà un totale di spesa pari a 808.477.458,70 Euro. Per fare 185 case prefabbricate su p.a.l.a.f.i.t.t.e.. In origine, servivano per 17mila persone con abitazione tipo “E” o “F”. Quindi, al costo di 47.577 euro a persona. Orbene, oggi nelle 19 new town, stanno solo 14.079 persone. Quindi il costo di realizzazione è salito a 57.424 euro a persona. Ed i dati forniti dalla Struttura per la Gestione dell’Emergenza documentano che nei 4.449 alloggi delle 185 case dei 19 C.A.S.E., le persone presenti sono costantemente diminuite dalle 14.581 del 11 maggio 2010 alle 14.092 del 28 dicembre. Si tenga conto che alla fine della fiera (mi scuso per il termine) hanno dovuto fare anche dei M.A.P. a costi mai precisati (perché non distinti da quelli necessari per la popolazione dei Comuni del cratere). In questi Moduli Abitativi Provvisori, al 26 ottobre stavano 11.731 persone. Oggi scese a sole 2.551. Senza una ragione plausibile.
    E così via con altri misteri …!
    Alla luce del sole per ora c’è solo la sorprendente realizzazione d’una nuova città (Capitale dei Parchi) dove il consumo di suolo e di CO2 sale a ritmi diciamo preoccupanti. Una città sfilacciata dove i campi sono stati seminati con cemento, legno e polistirolo. Disse il poeta Andrea Zanzotto: “Una volta c’erano i campi di strerminio, ora c’è lo sterminio dei campi”.
    Perché, sostiene Salvatore Settis) la terra non rende se non è “murativa”.
    Mi fermo, solo per non includere tra i “farisei” anche i Sindaci e gli assessori all’urbanistica che hanno emanato le delibere per realizzare – ovunque e in deroga – un’infinità di casette, anche di due piani, provvisorie per tre anni. Dilazionabili.

  2. 2 adrianodibarba 12 gennaio 2011 alle 11:58

    … e nessuno che eccepisca alcunchè (o trovi inusuale) che opere pubbliche di tale rilevanza siano non solo progettate e dirette dallo stesso professionista (la qual cosa anzi sarebbe sempre auspicabile), ma che il medesimo (ancorchè si tratti di un “luminare” della materia, ne sia anche il collaudatore e anche, presso centri di prove sotto il suo controllo diretto, ne sia anche il certificatore di qualità ed efficienza.


  1. 1 “Perdere tempo nelle verifiche?” « Verso L'Aquila Trackback su 16 settembre 2011 alle 16:44

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




foto Yar Man, nov 2012

L’Aquila in diretta

webcam da www.MeteoAQuilano.it
da www.caputfrigoris.it

il sismografo di Massimo

che sia sempre "piatto" e giallo ! immagine "on-line" da http://www.laquilaemotion.it/sismografo/laquilaemotion/sismotion.html

Archivio post

Massimo Giuliani: “Il primo terremoto di Internet” (libro o e-book)



:: Acquista il libro di carta su Amazon
:: Acquista l'ebook su Amazon
:: Se non hai Kindle, nessun problema: clicca qui per sapere come leggere l'ebook.

Blog Stats

  • 156,099 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: