Bazzano: c.a.s.e. e biomasse

L’impianto
Impianto di produzione di energia elettrica e termica da biomasse vergini della potenza di 5,5 MWe e circa 1 MW di energia termica.
Il sito
L’impianto sorge all’interno dell’area industriale di Bazzano Sud, una delle direttrici di sviluppo del contesto produttivo aquilano gestita dal Consorzio per lo Sviluppo Industriale dell’ Aquila – COSVIND. L’impianto si trova in una posizione strategica dal punto di vista della viabilità e della fornitura di energia termica.
Situato ad una distanza ottimale dai centri abitati è nel piano rispetto dei principi di sostenibilità ambientale e di normativa sulle emissioni.

Partner – Soci
Socio di MA&D nella realizzazione e nella gestione dell’impianto è Futuris SpA.
Futuris che si sta configurando come soggetto di riferimento nell’attività di gestione di impianti di produzione di energia alimentati a biomassa. La società destinata alla gestione dell’impianto dell’Aquila è Futuris Aquilana Srl.
L’investimento
L’investimento è pari a 26 milioni di euro, ponendo il progetto tra gli investimenti più consistenti sul territorio aquilano, al di fuori di quelli legati alla ricostruzione dopo il terremoto del 2009. L’apertura del cantiere è prevista per il mese di gennaio del 2011, mentre l’avvio della produzione è programmata per il mese di aprile del 2012.
Descrizione del progetto
Il progetto dell’Aquila si caratterizza per la forte partecipazione territoriale che ha portato alla costituzione di una piattaforma agricolo energetica, sviluppata secondo i parametri della filiera corta. Dopo un’importante attività di concertazione, in cui un ruolo fondamentale è stato svolto dalle stesse Istituzioni Pubbliche locali e dalle Agenzie di sviluppo territoriale, si è costituito un Consorzio di filiera che ha il compito di approvvigionare l’impianto attraverso la fornitura di biomassa di origine agricola e forestale. Nella progettazione e nel conseguente dimensionamento, è stata quindi considerata l’effettiva sostenibilità territoriale dell’impianto. Il progetto consentirà la creazione di 25 posti di lavoro destinati ad addetti all’impianto e 80 posti di lavoro legati all’attività di filiera.
Specifiche tecniche del progetto
La potenza netta prodotta è pari a circa 5 MW elettrici, con un rendimento lordo di generazione del 23,5%. Dal punto di vista ambientale l’impianto, progettato secondo il processo di funzionamento a ciclo Rankine a vapore, garantirà un impatto modestissimo grazie ad un sistema di trattamento dei fumi, l’utilizzo di biomasse vergini non contaminate da sostanze chimiche o inquinanti e sistemi di depolverazione e riduzione degli ossidi di azoto.

L’elevata affidabilità di esercizio assicura almeno 7.680 h/anno di funzionamento attivo.
L’attività svolta da MA&D
MA&D ha sviluppato l’intera iniziativa. Dopo l’individuazione del sito,
l’attività si è concretizzata nell’approfondire le possibilità di sviluppo
della filiera locale e nello stabilire le relazioni istituzionali utili alla
realizzazione consapevole dell’infrastruttura. Si è successivamente
attivata la progettazione definitiva, volta ad ottenere le autorizzazioni
necessarie alla realizzazione dell’impianto.

http://www.madspa.it/public/File/L_Aquila.pdf

Annunci

0 Responses to “Bazzano: c.a.s.e. e biomasse”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




foto Yar Man, nov 2012

L’Aquila in diretta

webcam da www.MeteoAQuilano.it
da www.caputfrigoris.it

il sismografo di Massimo

che sia sempre "piatto" e giallo ! immagine "on-line" da http://www.laquilaemotion.it/sismografo/laquilaemotion/sismotion.html

Archivio post

Massimo Giuliani: “Il primo terremoto di Internet” (libro o e-book)



:: Acquista il libro di carta su Amazon
:: Acquista l'ebook su Amazon
:: Se non hai Kindle, nessun problema: clicca qui per sapere come leggere l'ebook.

Blog Stats

  • 153,787 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: