….ora basta….

la gente rivuole la città

di Anna Ventura, scrittrice

Ormai è quasi un anno che sto qui, sulla costa, nell’unica casa che mi è rimasta, dopo il disastro aquilano. Ho passato all’Aquila  gran parte della mia vita, senza ridere e senza piangere, ma sempre col segreto richiamo di Firenze e di Montesilvano. Ora che la città è caduta, ne seguo le sorti con un interesse più vivo e affettuoso di quello con cui ci sono vissuta; la mattina mi affretto a raggiungere la rivendita dei giornali, nel timore di non trovare più una copia del Centro nell’edizione aquilana. Le notizie non sono mai buone; ma quella di oggi, domenica 14 febbraio , festa di San Valentino, mi consola assai. Un gruppo di cittadini, riuniti per protestare contro gli insulti dei due compari costruttori, ha scavalcato le transenne che impediscono l’accesso a strade, piazze e  vicoli del centro, in una pacifica invasione della città. Un gesto bellissimo. Un gesto di disubbidienza, di libertà, di risposta a chi scambia la nostra dignità con indifferenza o apatia, di protesta contro le parole che ci hanno offesi non solo per il loro cinismo quanto per la loro volgarità. Perché gli aquilani hanno, fortissimo, il senso estetico: non solo nelle classi alte, ma anche in quelle umili. Soprattutto in quelle umili. Un gesto che è anche una risposta alla gloria dei centri commerciali e all’ipocrita campagna bucolica a favore di borghi e campagne. La gente ha accettato, ringraziando, le provvidenziali casette di Pollicino che sono nate come funghi all’indomani del  disastro; si è rifugiata negli alberghi, nelle seconde case, nei sobborghi  e nei più sperduti casolari; chiusi i bei negozi del centro, ha accettato di frequentare inesorabilmente lo squallore di mercati e supermercati. Ma ora basta; la gente rivuole la città.

Annunci

1 Response to “….ora basta….”


  1. 1 daniela 15 febbraio 2010 alle 21:57

    ora basta, date la possibilità alle attività commerciali di riaprire, alla gente di passare per le strade del centro, pulite senza più macerie, tanto avete puntellato tutto e il pericolo di crolli non ci dovrebbe essere…
    vedrete che presto il centro si rianimerà e la gente comincerà a sperare anche nella ricostruzione delle case del centro e poi anche nella sistemazione dei nostri meravigliosi e possenti monumenti, che continuano ad esserlo POSSENTI, anche se mancano dei pezzi…sono secoli di storia e di architettura pregiata!!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




foto Yar Man, nov 2012

L’Aquila in diretta

webcam da www.MeteoAQuilano.it
da www.caputfrigoris.it

il sismografo di Massimo

che sia sempre "piatto" e giallo ! immagine "on-line" da http://www.laquilaemotion.it/sismografo/laquilaemotion/sismotion.html

Archivio post

Massimo Giuliani: “Il primo terremoto di Internet” (libro o e-book)



:: Acquista il libro di carta su Amazon
:: Acquista l'ebook su Amazon
:: Se non hai Kindle, nessun problema: clicca qui per sapere come leggere l'ebook.

Blog Stats

  • 154,168 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: